I clienti prediligono avere un contatto diretto con il professionista che si distingue per la sua serietà e competenza ed a cui si sentono di poter affidare la loro auto con fiducia, lo dice uno studio europeo commissionato dalla Nielsen.

Infatti in Europa, il 75% delle riparazioni auto avviene in autofficine indipendenti, e solo il 25% presso l’officina ufficiale/concessionario della casa automobilistica. I grossi franchising della riparazione richiamano più dell’officina senza marchio, che cattura solo il 15% del mercato indipendente.

I motivi della scelta è che mediamente le officine indipendenti costano di meno, la manodopera più economica e i ricambi alternativi ma di qualità permettono infatti un certo risparmio. A questo si aggiunge una maggiore diffusione, un approccio diretto e una maggiore flessibilità nel programmare gli interventi.

La buona notizia è anche che la vita media del parco auto si è allungata di circa 1 anno negli ultimi 10 anni, con una ricaduta senz’altro positiva, tradotta in potenziali maggiori manutenzioni post-garanzia, e ricavi aggiuntivi per il mercato dell’autoriparazione.

Emerge, poi, una nuova generazione di automobilisti che sta accentuando questi trend e generandone di nuovi, come quello della condivisione dell’auto e del suo noleggio, piuttosto dell’acquisto.

Per conservare il favore dei clienti e per far fronte ai nuovi trend, le officine del futuro, quelle che saranno digitali 4.0, e vogliamo definire all’avanguardia per la loro visione strategica, devono però prepararsi a fornire ai clienti una serie di servizi che faranno la differenza per fidelizzarli.

Le officine indipendenti dovranno sapersi associare per unire le forze e condividere gli investimenti, come c’insegna la nuova generazione di automobilisti. Creare un piccolo network o una rete d’imprese, per poter accogliere tutte le richieste del cliente e provvedere a servizi aggiuntivi come:

  • Lavaggio auto
  • Sanificazione del veicolo
  • Carrozzeria
  • Gommista
  • Rivendita accessori
  • Assicurazione
  • Compravendita di autoveicoli
  • Revisioni auto
  • Impianti Gpl e metano
  • Noleggio Auto di cortesia

E la comunicazione col cliente per pubblicizzare i propri servizi sarà sempre più importante per distinguersi ed emergere. Che sia tramite pagina web, whatsapp, facebook, invio SMS, (notificare il cambio di stato di articoli in riparazione, informare che il veicolo è pronto per essere ritirato, ricordare scadenza revisione, promozioni su check-up) o altri canali social, bisogna iniziare fin d’ora ad informarsi e accrescere questo tipo di conoscenze, magari facendosi supportare da esperti del settore officine che si sono messi al servizio del meccatronico a questo scopo.

Noi di OIL2B, specialisti di lubrificanti e di digitale, in questi anni ne abbiamo incontrati diversi e tutti di assoluta levatura, e con piacere potremmo indicarvi chi può rispondere meglio alle esigenze della vostra officina, perché il livello di supporto digitale e marketing di cui avete bisogno dipende molto dal vostro attuale livello di servizi e di familiarità con gli strumenti digitali, nonché con il loro livello di introduzione all’interno della vostra officina.

Nei prossimi articoli continueremo ad approfondire questi trend, perché solo conoscendoli si può creare un percorso di crescita verso il futuro.